Come comunicare con il vostro cane o gatto quando siete in ufficio

Vi squilla il cellulare e rispondete: “Pronto?” e dopo pochi secondi arriva la risposta: “Bau”.

E’ il vostro cane che vi ha chiamato e che vuole “dirvi” qualcosa. E se non riuscite a capire i suoi “woof” o “arf” niente paura, è una videocomunicazione, quindi lo potete guardare attraverso il video, e se vi mostra i denti sappiate che è arrabbiato per essere stato lasciato a casa da solo.

Fantasia? Per niente.

Un’azienda americana ha realizzato un dispositivo elettronico interattivo e collegabile al Wi-Fi chiamato PetChatz, che mette in comunicazione padrone e cane (o gatto) quando sono lontani l’uno dall’altra. E’ una sorta di stazione di comunicazione da fissare al muro ad altezza muso, dotata di schermo, altoparlante, microfono, videocamera e un “pulsantone”, un pawcall,  che il cane con la zampa può premere per inviare al padrone una notifica per una videocomunicazione o per rispondere a una sua telefonata. L’umano deve solo scaricarsi una app attraverso la quale può anche inviare dei messaggi preregistrati durante il giorno per non far sentire solo il suo amico peloso.

Per acquistarlo: petchatz.com

Sperando sempre che il vostro cane o gatto non sia un tipetto ansioso da chiamarvi ogni cinque minuti.

About Alessandra Gaeta

Giornalista freelance

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WordPress spam blocked by CleanTalk.