Il seno perfetto 45, 55, 20 anche senza bisturi

ragazza con seno perfetto

L’era delle maggiorate è tramontata e le donne dicono basta a seni enormi e alla mastoplastica additiva.

Il trend del momento? Un seno naturale e discreto ma perfetto, cioè che osservi la formula 45, 55, 20: il 45% del volume sopra al capezzolo e il 55% sotto, e il capezzolo inclinato di 20° all’insù. Probabilmente un’esasperazione estetica che necessita ancora una volta del bisturi, ma se non si è così “pignole” si può avere un seno armonioso, tonico e naturale senza doversi sottoporre a un intervento chirurgico.

il seno perfetto segue la formula 45, 55, 20

<


>

Ritocchi al naturale
La pelle del seno è molto sottile quindi tende a cedere con facilità, ma la cosmesi naturale può aiutare molto per ottenere un seno più tonico e idratato, che a causa dell’invecchiamento, di un forte dimagrimento o della gravidanza ha perso sostegno ed elasticità. Esistono creme molto efficaci che contengono chitosano (una sostanza ricavata dalla chitina, presente nel guscio dei crostacei), acido ialuronico, vitamina A, E, C e B5, baobab (tonificante, rassodante e antiossidante), zenzero (che stimola il microcircolo), echinacea o derivati tipo elastina. Anche i semi di lino con acidi essenziali omega 3 e 6 rinforzano l’elasticità la pelle.
Per ottenere un seno più grande, invece, ci sono creme e gel a base di kigelia africana, ginseng, luppolo, salvia e olio di soia e riso.

Sport per il seno anche pulendo i vetri
Nuoto e acquagym sono perfetti per rassodare il seno. Nuotando a rana si rafforzano i pettorali e con il dorso s’impara a tenere le spalle aperte mantenendo così una postura armonica e capace di valorizzare la bellezza del seno. Anche lo yoga e il pilates aiutano a mantenere la schiena dritta e ad aprire le spalle.
Ottimo il fitness con l’utilizzo di piccoli pesi per rafforzare la muscolatura dei pettorali, e se proprio non si ha tempo di andare in palestra, a casa basta fare le pulizie o lavare i vetri cercando di contrarre e decontrarre i muscoli in modo volontario.

Alimentazione per un seno più sodo
Bere molta acqua.
Verdure e frutta fresca.
Usare solo olio a crudo.
Ridurre la carne rossa, i grassi di origine animale, caffè, alcolici e sale.
Uva rossa, salvia e cumino sono alimenti molto utili per la salute e la bellezza del seno.
Assumere il giusto quantitativo di fitoestrogeni che si trovano in legumi, cereali integrali e verdure a foglia verde scuro.

Attenzione alle diete
Attenzione alle diete drastiche. Quando si perde molto peso il primo a farne le spese è il seno. E’ molto utile, perciò, quando si è sotto la doccia, massaggiarsi delicatamente con il guanto di loofah eseguendo movimenti rotatori dal basso verso l’alto, ma mai sui capezzoli.
E poi l’acqua! Alla fine della doccia un bel getto d’acqua fredda o addirittura ghiacciata sul seno è un toccasana perché agisce da ginnastica vascolare, rassoda e nutre i tessuti. Per le donne meno coraggiose possono bastare delle spugnature, sempre di acqua fredda, con l’aggiunta di oli essenziali stimolanti come, per esempio, menta, lavanda o arancio.

Ma la regola numero uno rimane sempre quella: la costanza.

About Alessandra Gaeta

Giornalista freelance